Ban da Report ancora sotto accusa

Report Falsi & Shadowban – Ancora una volta torniamo (nostro malgrado) a parlare di Shadowban, e del fatto che su Warzone molti giocatori stanno ricevendo delle punizioni assolutamente ingiuste.

Sembra infatti che il mass report di segnalazioni, anche quando queste non sono assolutamente legittime, sia effettivamente correlato al ban di un giocatore dal server.

E’ ad esempio quanto accaduto di recente al giocatore Stract, che dopo un singolarissimo push al team nemico in multiplayer, si è ritrovato fuori dalla lobby e disconnesso in modo forzato.

Stract ha effettivamente eseguito un’azione eccezionale, firmando una kill avendo sparato da una porta, senza aver mai visto il nemico in posizione. Detta cosi potrebbe far pensare all’utilizzo di qualche tipo di wallhack, ma in realtà Stract sapeva perfettamente la posizione del nemico perché questa gli era stata rivelata dall’UAV.

Da giocatore esperto, sapeva perfettamente che sparando in quel punto della mappa avrebbe trapassato la porta colpendo il nemico, e cosi ha fatto.

Lo stesso Stract ha notato che la sua mossa gli sarebbe potuta costare qualche report, ma mai avrebbe immaginato che avrebbe pagato il tutto con un pesante shadowban.

Fermo restando che Stract potrebbe anche essere cheater, è assolutamente certo che ci siano dei problemi con i ban illegittimi.

E’ bene che Activision intervenga presto sulla questione, perché è impensabile che “l’occhio umano” venga tirato in ballo solamente per i permaban (i ban “definitivi” ed irrevocabili)… Cosa dovrebbero fare i  giocatori più skillati? Autonerfarsi per evitare qualsiasi problema? Evidentemente no…

Se doveste avere situazioni simili da segnalarci, fatecelo sapere con un commento sul gruppo o sulla nostra pagina. La discussione, come sempre, è aperta.

JollyRex

Altri articoli

ActivisionPlaystationXbox
Call of DutyCommunityCosplay
X